Testo a cura di Elena Beltrametti

Questo nuovo articolo è dedicato alle preparazioni da tenere in dispensa utili successivamente per insaporire innumerevoli piatti. Dopo le ricette del brodo vegetale crudo e della salsa legata vi propongo queste facili istruzioni per realizzare un olio aromatizzato.

Personalmente uso frequentemente l’aglio e il rosmarino per aromatizzare le mie pietanze ma poi non amando molto il gusto forte dell’aglio lo dovevo eliminare, ogni volta, a fine preparazione. Sentivo tutto ciò come uno spreco e così ho deciso di trovare questo ottimo compromesso: l’olio aromatizzato. Ora non devo preoccuparmi di avere gli ingredienti necessari sempre a portata di mano per aromatizzare i miei piatti ed inoltre, le preparazioni avranno un profumo più delicato.

Preparazione di base per l’olio aromatizzato
Ingredienti

  • 2 dl olio di oliva pressato a freddo Bio;
  • 2 spicchi di aglio tagliato a fettine;
  • foglie di un rametto di rosmarino tagliate molto fini.

 

→ Ingredienti per aromatizzare l’olio

Procedimento

Unire tutti gli ingredienti e scaldare fino a che l’olio incomincia a muoversi. Abbassare la temperatura sull’uno (o comunque al minimo del vostro fornello) e lasciar insaporire l’olio per cinque minuti circa. L’aglio non deve cambiare colore.

Filtrare con un colino in metallo e versatelo in un vaso a chiusura ermetica (tipo vasetti della confettura). Conservare in dispensa.

Oltre che per arrostire, l’olio aromatizzato può dare aroma alle vostre bruschette, potete metterlo sopra la pizza, usarlo per rosolare le patate, le verdure, il tofu e tanto altro.

 

→ Risultato finale, da conservare in dispensa!

 

 

 

I libri di Elena Beltrametti sono disponibili online sul sito internet di Fontana Edizioni:
www.fontanaedizioni.ch
L’autrice scrive anche sulla rivista “Terra Ticinese”: www.terraticinese.ch

 

 

 

 

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
X