Noi

L’Associazione Rosa delle Donne nasce il 20 marzo 2019 ad Aranno, in Malcantone per volontà di Mya Lurgo-Antonelli (Presidente), Bona Valchera (Direzione) e Cinzia Longoni (Segretariato).
Il Comitato dal 1 gennaio 2020 sarà così composto: Mya Lurgo-Antonelli (Presidente), Alessia Ballabio (Grafica e sito internet) e Paola Fanani (Contabile).

Il logo Rosa delle Donne simboleggia il fiorire, non solo nel ventre, ma di idee, sinergie, sorellanze, progetti culturali e soprattutto di aggregazione sociale. Il cuore del bocciolo è fulcro di creatività, mentre i cerchi unificano passato-presente-futuro in un continuum generazionale, dove la femminilità è custodita ed elevata. In brevissimo tempo molte attività di aggregazione sono sbocciate all’insegna dello sport, della cultura, della bellezza, della salute, della formazione e del tempo libero. Altresì sono nate “rubriche” online di naturopatia, psicologia, letture consigliate, poesia e, ultima nata, AlimentarSì.

Gli intenti della Rosa sono molteplici:

» attivare cerchi di condivisione per evidenziare le tematiche del femminile e della sorellanza, ricercando le radici di un’antica sacralità ed empatia, priva di competizione;

» promuovere laboratori di formazione e informazione sulle dinamiche atte al risveglio del Sé e del “noi” della donna quale figlia, madre, amica, moglie, sorella, bypassando i limiti generazionali

»  incentivare attività dedicate al benessere psico-fisico, allo sport, alla creatività, all’educazione alimentare, alla salute, alla spirtitualità, alla cultura del tempo libero, tra cui #nonsolotiffany: caffé filosofico, nonché gruppi di condivisione su tematiche d’interesse comune a richiesta delle partecipanti

» instaurare una rete nazionale e internazionale di contatti con altre associazioni (gemellaggi) affini negli intenti, per incoraggiare scambi e nuove sinergie di valorizzazione del femminino

» offrire un ventaglio di agevolazioni per acquisti e servizi online per una migliore qualità della vita, ma anche far visita e incentivare la visibilità di studi/atelier/centri di donne in prima linea

» avviare con il sostegno di sponsoring e volontariato un ricco calendario settimanale di attività e appuntamenti, presentate sul sito www.rosadelledonne.ch e in costante aumento

» sostenere gli scambi di oggetti, libri, indumenti, idee… attraverso il Gruppo Facebook Scambiare una rosa per un’altra

Le nostre tesserate, con un contributo annuale minimo di CHF 20.- possono entrare a far parte di una fitta rete di contatti collocati a vasto raggio in Canton Ticino, non solo per godere dei privilegi come Socie, ma per instaurare nuove amicizie e in taluni casi, scoraggiare la solitudine. Gli appuntamenti infatti, sono molteplici: dallo yoga, al ballo “Dancing Freedom”, al cinema, alla trasferta fuori porta, all’evento da mettere in agenda o anche soltanto a una pizza “tra amiche”. Inoltre è riservata alle socie la possibilità di entrare a far parte dei due gruppi Facebook “Scambiare una Rosa per un’altra” e “Vieni con me?” – questa seconda iniziativa trova posto anche su WhatsApp – dedicati alla condivisione di risorse e tempo libero. Ecco, proprio un rinnovato senso di amicizia ed empatia è il fiore all’occhiello di quest’Associazione No Profit, che abbraccia la donna nella propria interezza, senza scandalizzarsi davanti all’età, perché “il vissuto”, l’esperienza di vita è riconosciuta quale valore aggiunto. Nella Rosa delle Donne, di fatto, sono accolte tutte le donne senza pregiudizi religiosi, politici o razziali.

In questo momento storico, dove la femminilità è punta sul vivo, nasce l’esigenza di stringersi in un abbraccio, in un cerchio dove il dialogo tra simili o “sorelle” può avvenire in scioltezza, così come il silenzio, il canto, l’arte e i laboratori formativi per crescere insieme e portare a completa fioritura i talenti che sono propri di ogni donna. A poco dalla nascita dell’Associazione stiamo già avendo riscontri positivi anche sulla pagina Facebook (1900 interazioni nei primi giorni) e contiamo di far crescere la Rosa anche grazie al sostegno di aziende locali: non sponsoring tanto per esserci o favorirci, ma un dono che possa contribuire a sostenere il nostro operato, offrendo alle proprie clienti o impiegate la quota di tesseramento. Un gesto mirato, una spesa contenuta ma di grande importanza per quest’Associazione in divenire.

 

SCARICA IL PDF

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
X