Statuto

Rosa delle Donne
Associazione femminile NoProfit

L’Associazione Rosa delle Donne nasce il 20 marzo 2019 ad Aranno, in Malcantone per volontà di Mya Lurgo-Antonelli (Presidente), Bona Valchera (Direzione) e Cinzia Longoni (Segretariato). Il Comitato dal 1 gennaio 2020 sarà così composto: Mya Lurgo-Antonelli (Presidente), Alessia Ballabio (grafica e sito internet) e Paola Fanani (contabilità).

L’Associazione Rosa delle Donne è costituita ai sensi degli art. 60 e ss. del Codice Civile Svizzero. L’Associazione ha uno scopo di natura umanitaria, è aconfessionale, apolitica, non ha fini di lucro e si regola tramite il presente Statuto.

La sede è ubicata in Canton Ticino, presso il domicilio della Presidente MG Mya Lurgo-Antonelli, Nellimya Arthouse in via Ur Stradon 11, ad Aranno.

L’Associazione può aderire a organizzazioni o associazioni che contribuiscono a raggiungere i suoi scopi. La sua durata è illimitata.

Si esclude la responsabilità personale dei soci nell’ambito dell’operatività dell’Associazione Rosa delle Donne che resta unica responsabile dei propri debiti.

Missione

» attivare cerchi di condivisione per evidenziare le tematiche del femminile e della sorellanza, ricercando le radici di un’antica sacralità ed empatia priva di competizione;

» creare un gruppo d’incontri Vieni con me? per incentivare nuove amicizie e se del caso, colmare vuoti di solitudine;

» promuovere laboratori di formazione e informazione sulle dinamiche atte al risveglio del Sé e del “noi” della donna quale figlia, madre, amica, moglie, sorella, bypassando i limiti generazionali

» incentivare attività dedicate al benessere psico-fisico, allo sport, alla creatività, all’educazione alimentare, alla salute, alla spiritualità, alla cultura del tempo libero, tra cui: #nonsolotiffany: colazione per conoscersi vis-à-vis, Aperò con l’Artista: occasione di incontro con la realtà creativa locale, MASTERCLASS: giornata di porte aperte dedicata a conferenze e attività di movimento. Un’opportunità per creare sinergie professionali;

» realizzare una mappa di negozi e centri affiliati disponibili a offrire privilegi alla Rosa delle Donne;

» promuovere l’agenda:  calendario settimanale di attività e appuntamenti per fare “cose” insieme;

» sostenere gli scambi di oggetti, libri, indumenti, idee… attraverso il gruppo Facebook Scambiare una rosa per un’altra;

» instaurare una rete nazionale e internazionale di contatti con altre associazioni (gemellaggi) affini negli intenti, per incoraggiare scambi e nuove sinergie di valorizzazione del femminino.

 

L’Associazione Rosa delle Donne si compone di due categorie di Socie: Socie Attive e Socie Onorarie. Possono divenire Socie Attive tutte le donne interessate agli scopi e all’attività tramite iscrizione e tesseramento annuale (libera donazione) sono invece, Socie Onorarie le donne designate dall’assemblea, su proposta del Comitato, che si rendono benemerite mediante un particolare impegno di volontariato pari ad almeno tre ore mensili.

Per perseguire i suoi scopi, l’Associazione è finanziata con i seguenti mezzi:

» Libere donazioni

» Ricerca di sponsoring da parte di persone fisiche o giuridiche

» Sussidi da parte di enti pubblici o privati

 

L’Associazione decide liberamente come e quando utilizzare tali fondi sulla base delle proprie esigenze operative, con dovuto riguardo allo scopo che si prefigge. Mensilmente i membri del Comitato (la Presidente, la Direzione, la Segretaria) s’incontrano di persona oppure via Skype per coordinare il lavoro organizzativo e divulgativo.

L’Associazione può essere sciolta se non sussistono più le condizioni atte a garantire la gestione nel rispetto dei principi sui quali è stata fondata.
Con lo scioglimento dell’Associazione, il patrimonio dell’Associazione deve essere destinato a un’istituzione che persegua una finalità uguale o simile.

L’appartenenza all’Associazione cessa mediante dimissioni, esclusione o decesso.
Le dimissioni sono possibili in qualsiasi momento mediante comunicazione scritta o comunque, allo scadere del periodo indicato nella Tessera di Socia.
Il mancato pagamento della quota annuale da parte di un’Associata, nonostante un richiamo, equivale alle dimissioni.

Un’Associata può essere esclusa dall’Associazione per motivi gravi in qualsiasi momento; il Comitato delibera in merito all’esclusione.

Per quanto non espressamente e diversamente nello statuto valgono le norme del Codice Civile Svizzero.
Il presente Statuto è stato aggiornato e approvato in data 31 marzo 2020 ed entra in vigore immediatamente.

Partner

Qui di seguito l’elenco dei partner della Rosa delle Donne. In caso di fallimento i soldi rimanenti nella cassa saranno devoluti a un’Associazione attiva nel territorio.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
X